Frontiere

Love Deutschmarks and Death

Cem Kaya / Germania / 2022 / 98’ / Tedesco, Turco | Sottotitoli in Italiano 


Love deutschmarks and death racconta in modo vivace e pieno di ritmo la storia della musica indipendente e in gran parte sconosciuta degli immigrati provenienti dalla Turchia e dei loro figli e nipoti in Germania. Nella forma di un saggio documentario, il regista Cem Kaya porta gli spettatori in un universo sfavillante di diversità musicale. Attraverso un’esperienza cinematografica di altissima qualità sonora, porta in vita l’energia e lo spirito di quegli anni. Ad esempio, gli spettacoli dal vivo del folcloristico duo Derdiyoklar durante un matrimonio con migliaia di ospiti in una sala polivalente trasformata in sala da festival da qualche parte nella regione della Ruhr: malinconici, ma ballabili, politici, ma allegri, lacrimevoli, ma sinceri.

Sceneggiatura Inna Sahakyan, Kerstin Meyer-Beetz, Peter Liakhov
Montaggio Ruben Ghazaryan
Musiche Christine Aufderhaar, Andranik Berberyan, Garegin Arakelya
Montaggio sonoro e Sound design Tigran Kuzikyan
Postproduzione suono Berberyan Music Production House
Produttore Vardan Hovhannisyan, Christian Beetz, Justė Michailinaitė, Kęstutis Drazdauskas, Eric Esrailian
Animazione Meinart Animation Studio, OnOff Studio
Illustratore principale Gediminas Skyrius
Animatori Šarūnas Vyštartas, Tigran Arakelyan, Ruben Ghazaryan, Rimantas Laskauskas, Sigitas Mikūta, Žiedė Matonytė, Richard Derteano
Regia live action Ruben Ghazaryan
Art Director Tigran Arakelyan
Character Artist principale Rimas Valeikis
Artisti Martyna Kašinskaitė, Ieva Batrytė, Gor Yengoyan, Mher Gabrielyan, Juozas Šleikus

Cem Kaya
Cem Kaya è nato nel 1976 a Schweinfurt. Dopo aver studiato design della comunicazione all’Accademia Merz di Stoccarda, ha lavorato inizialmente come produttore, montatore e regista di spot pubblicitari e video musicali. I suoi primi due lungometraggi documentari sono stati Arabeks e Remake, Remix, Rip-Off, presentato in anteprima al Festival di Locarno nel 2014 e ha avuto un successo eccezionale nel circuito dei festival cinematografici internazionali. Il suo attuale film Liebe, D-Mark und Tod analizza la cultura musicale degli immigrati turchi in Germania. Il film è stato presentato in anteprima mondiale alla Berlinale del 2022, dove ha vinto il Premio del Pubblico Panorama.
Kaya utilizza nei suoi film una grande quantità di materiale d’archivio proveniente da una vasta gamma di fonti. Questo variopinto mix di materiali, unito alle sue stesse osservazioni, rappresenta l’ingrediente principale dei suoi documentari estremamente perspicaci e intelligenti. Kaya lavora anche come direttore della fotografia. Nel 2017 ha girato il film d’inchiesta 77sqm_9:26min del gruppo londinese Forensic Architecture, che ricostruisce l’uccisione di Halit Yozgat da parte della NSU. Il film è stato presentato in anteprima a Documenta 14 dello stesso anno.

 

 

2 giugno 21:00
Cinema Intrastevere Sala 1
Introduce Giovanni Spagnoletti, storico del cinema

share